fbpx

Call Us Icon +39 0549941535 Contact Us Icon info@bionatural.it

×
 x 

Carrello vuoto
I tuoi ordini
Carrello vuoto
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Generalmente considerata “un’intolleranza alimentare”, la celiachia è in realtà una reazione avversa di tipo immunologico a un solo tipo di cibo: il grano e i suoi parenti (segale, orzo e avena).

La malattia celiaca (MC) è caratterizzata da alterazioni isto-patologiche della mucosa all’intestino tenue, che si manifestano in soggetti geneticamente predisposti, le quali scompaiono qualora il paziente si sottopone ad una dieta priva dei suddetti cereali, ma ricompaiono in caso contrario.

L’agente dannoso è un miscuglio di proteine: il glutine e di questo in particolare una, la gliadina, rappresentata da quattro fazioni tutte in grado di lesionare in vitrio l’intestino tenue. La maggiore responsabile della celiachia è la frazione alfa-gliadina, codificata cromosoma 6 del grano.

Dal punto di vista della genetica, quello del grano è un genoma esaploide, ciò significa che le varie gliadine derivano da geni posti in cromosomi diversi, ecco perché è così difficile ottenere una varietà ingegnerizzata con proteine modificate.

La genesi immunologica della malattia è ormai universalmente accettata, ma il meccanismo esatto è ancora oggetto di studio: si tratta comunque di un’alterata risposta immunitaria citotossica T-mediata, che induce le lesioni della mucosa intestinale. Essa avviene solo in soggetti geneticamente predisposti, che presentano al 90% il tratto HLA DQ2.

Nei soggetti celiaci che non si sottopongono a dieta restrittiva, il massiccio attacco immunologico provocato dalla gliadina, porta ad un evidente atrofia dei villi intestinali: dal punto di vista istologico la mucosa assume un caratteristico aspetto piatto, con iperplasia delle cripte e aumento del numero di linfociti intraepiteliali.

Da subito si ha un aumento della permeabilità della parete intestinale che peggiora l’infiammazione, creando così un meccanismo patologico il quale si autoalimenta, fino all’atrofia dei villi: la conseguenza diretta è il malassorbimento.

I sintomi sono quelli classici, ovvero diarrea cronica, perdita di peso steatorrea e ritardo della crescita nei bambini.

La celiachia è una patologia cronica curabile, ma non guaribile. Nei bambini entro i due anni di età, la malattia si presenta nella forma classica con sintomi del malassorbimento, più vomito e irritabilità.

Col tempo, ai sintomi classici del malassorbimento se ne aggiungono altri prettamente comportamentali quali ansi , tristezza, rabbia latente e negazione della patologia, caratteristica questa abbastanza diffusa.

Sfortunatamente le cose non sono sempre così evidenti come appena descritto e le modalità di presentazione variano parecchio, spesso in relazione all’età in cui la patologia si presenta.

Esistono infatti vari tipi di celiachia.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Cytodiagnostic s.r.l.
Via Onesto Scavino 10,
47896 Falciano RSM
Tel.: +39 0549941535
Fax: +39 0549913979
Email: ordini@bionatural.it

Newsletter

Iscrivendoti alla nostra Newsletter, sarai informato periodicamente sugli aggiornamenti del nostro sito, le novità, le offerte speciali, le nuove sezioni che verranno inserite.
Privacy e Termini di Utilizzo